Questo sito utilizza cookie anche di terzi per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, leggi qui. Se accedi invece a un qualunque elemento sottostante questo banner o premi acconsenti all'uso del cookie.

CAMPAGNA #FermiamoloInsieme

Dona per la lotta al Coronavirus/COVID-19
attraverso il sito del Policlinico di Milano.
Foto del giorno

"E seguiamoli, questi sogni..." Ph. Takako...

Foto del giorno

Leggi di più →

PAGINA FB

Ottobre 2020: debutto Marte sul terrazzo


Un nuovo progetto teatrale che, con Marte in opposizione ad ottobre - quindi particolarmente vicino alla Terra e luminoso - vede nei racconti di "Cronache Marziane" di Ray Bradbury lo spunto per una ripresa delle attività teatrali in collaborazione con l'Associazione Cernuschese Astrofili. → Guarda il video

Amanti del magico qui ora del teatro dal vivo che suscita l'emozione di essere insieme nello stesso istante in luoghi altrove, abitati da interpreti e spettatori mescolati, in questo periodo pieno di limitazioni abbiamo comunque realizzato un nuovo progetto teatrale. E lo abbiamo fatto in modo conforme alle regole anti-covid, collegati 'solo' dai racconti di Ray Bradbury e dall'entusiasmo di rappresentarli. Abbiamo così scoperto che il concetto di 'vicinanza' è assai dilatabile, che in video-conferenza si possono organizzare prove di teatro con musica e movimento, che in presenza si può recitare ad un metro di distanza dietro ad una mascherina senza soffocare.

 

La storia

Il racconto "Il verde mattino" è un viaggio che ci porta su Marte, dove il terrestre Benjamin Driscoll sta lavorando duramente per piantare alberi che possano produrre ossigeno e favorire così la vita umana sul pianeta.

Benjamin - Ecco quale sarebbe stato il suo lavoro, battersi proprio contro la cosa che gli impediva di stare su Marte. Avrebbe avuto la sua piccola guerra personale, ortofrutticola, col pianeta Marte.

Da "Cronache Marziane" di Ray Bradbury

Ci riuscirà?

 

Musica, movimento e narrazione si mescolano e generano un tipico corto teatrale "mix" con la regia di Giovanna Tauro, dove l'intreccio di diversi elementi produce una originale messa in scena partendo da testi di autore.

Non è stato semplice adeguarsi al distanziamento obbligato: si desiderava utilizzare musica dal vivo e movimento del corpo e si era abituati a lavorare insieme. Abbiamo però persistito e pensato, con la collaborazione di Andrea Scanabissi - grafico e tecnico di ripresa oltre che socio astrofilo ACA - alla opportunità di utilizzare il mezzo video come nuovo componente.

Nell'attesa che torni più facile vedersi in 3D e organizzare eventi, si è cosè prodotto un assaggio di qualche minuto dall'intero lavoro, ospiti di ACA (Associazione Cernuschese Astrofili), ambientandolo sul terrazzo dell'Osservatorio Gabriele Barletta, un luogo particolarmente adatto per dare cornice al suo debutto immerso nel verde Parco della Martesana.

Dal terrazzo abbiamo conosciuto meglio Cernusco s/N: ottimi e frequenti sono i mezzi di trasporto che di continuo si sentono passare, il parco è felice ritrovo per cani vivaci e abbaianti nonché panorama privilegiato per fitti e poco silenziosi aerei notturni. E quando cade la pioggia gli alberi vi bisbigliano concitati nel vento. Tutti questi fattori hanno partecipato sonoramente alle riprese, rendendole 'vive' e impreviste, come è - per fortuna - la realtà non virtuale e non costruita.

Personalmente sono felice che pioggia, difficoltà organizzative e restrizioni non abbiano bloccato quella che era una necessità creativa e ne abbiano invece fatto parte. E anche che il piacere di leggere "Cronache Marziane" non sia rimasto stretto nelle belle pagine del libro, ma abbia trovato modo di essere condiviso.

Proprio nel mese di ottobre 2020, con Marte in opposizione, è stato inserito tra le varie video pillole sul canale Youtube degli amici astrofili di Cernusco s/N dedicate al pianeta rosso. E su Marte e gli altri pianeti segnaliamo un gioco-quiz sul sito amico mixteatro.it.

Con: Mary Abbasciano (narratrice), Stefano Caniati (accompagnamento dal vivo con batteria e chitarra), Giovanna Tauro (Benjamin Driscoll)
Regia e movimenti coreografici: Giovanna Tauro
Riprese e montaggio video, grafica: Andrea Scanabissi
Ringraziamenti: Gabriella Biancardi, Maria Biancardi, Emanuele Russo, Associazione Cernuschese Astrofili

 
Zaino
 

Qualsiasi iniziativa comporta parecchio lavoro alle spalle che resta nascosto, ma senza il quale non ci sarebbe nessun risultato da mostrare.

Nelle piccole realtà indipendenti spesso sono gli stessi artisti - a volte insieme a parenti e amici solidali - ad assolvere le indispensabili attività a contorno.

Un sentito ringraziamento è rivolto a chi ha contribuito con impegno e spesso allegria al fondamentale 'resto', fatto di esperimenti, sopralluoghi e preparativi, a prescindere dal ruolo in scena.

 

E voi cosa ne pensate di questi scorci teatrali?

Ci ospitereste per organizzare un viaggio su Marte?

Noi siamo pronti per partire. Guarda il video

 
 
Parole mosse
Apertura Virgolette per citazione

Se tutti gli uomini si gettassero in mare, i mari comincerebbero subito a ripulirsi.

Gli abeti rimangono intatti se tu te ne vai. Ma tu no, qualora se ne vadano loro.

[M. Envall]

Chiusura Virgolette per citazione

Citazioni dagli spettacoli di teatro, movimento e danza messi in scena



Spunto Mixteatro

Sembra quasi che Doris Humphrey e Charles Weidman, entrambi danzatori, e i fisici Galileo e Newton abbiano avuto appunti in comune: uno dei punti cardine alla base dello stile di danza Humphrey-Weidman è la ricerca condotta sul sistema di reazione alla forza di gravità del corpo umano. In particolare:

  • l'opposizione di forze di caduta e recupero (fall and recovery)
  • l'equilibrio e il disequilibrio (balance and unbalance)
  • l'oscillazione da una parte all'altra (swing and sway)
MIXTEATRO 2.0
Muovendosi tra scienza e arte - mixteatro.it